L’opzione “Cancella cronologia” di Facebook

Opzione di cancellazione della cronologia di Facebook

Facebook prevede di offrire agli utenti uno strumento che impedisca il tracciamento delle proprie attività online al di fuori della rete.

La funzione “Cancella cronologia” consentirà agli utenti di vedere quali siti Web e applicazioni inviano le informazioni di Facebook quando li utilizzano, ed eliminare i dati e impedire a Facebook di raccoglierli e archiviarli in futuro.

Anche se tali informazioni non sarebbero associate all’account di un utente, sarebbero comunque utilizzate in forma anonima per fornire agli operatori di siti web e agli sviluppatori di app informazioni sull’utilizzo dei loro prodotti da parte degli utenti di Facebook.

“Ci vorranno alcuni mesi per costruire la Clear History”, ha scritto il capo della privacy di Facebook Erin Egan in un post.

Lavoreremo con esperti di privacy, accademici, responsabili delle politiche e autorità di regolamentazione per ottenere il loro contributo, compreso il modo in cui intendiamo rimuovere le informazioni identificative e gestire i rari casi in cui abbiamo bisogno di informazioni per motivi di sicurezza“, ha affermato Egan.

Abbiamo già avviato una serie di meeting nelle città di tutto il mondo“, ha aggiunto, “e abbiamo ascoltato richieste specifiche per controlli come questi in una sessione tenutasi presso la nostra sede due settimane fa“.

 

Caccia alle vittorie

Mentre la Clear History è un passo verso una maggiore privacy per i membri di Facebook, resta da vedere quanto si rivelerà essere significativa.

È ovviamente un passo nella giusta direzione, ma vedo che si tratta più di una mossa da “PR” che di una trasformazione di come funziona Facebook“, ha affermato Vincent Raynauld, un assistente professore nel dipartimento di studi di comunicazione all’Emerson College.

Facebook in questo momento è alla ricerca di vittorie, perché il suo marchio ha perso un pò del suo splendore. La Clear History offre una chiara vittoria nelle pubbliche relazioni, ma è necessario compiere ulteriori passi per proteggere realmente la privacy degli utenti“.

Questa è una mossa intelligente per l’amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg, osserva John Carroll, professore delle comunicazioni di massa all’Università di Boston.

Recentemente ha perso così tanto consenso da dover fare qualcosa, invece di dire solo qualcosa“, ha dichiarato Carroll.

 

Privacy Placebo

La Clear History è un buon primo passo verso una migliore privacy su Facebook“, ha affermato Jason I. Hong, professore associato di informatica presso la Carnegie Mellon University. “Tuttavia, la preoccupazione maggiore è che le parti possano vedere i dati di un utente e cosa possono fare con essi“.

Questa funzionalità rimette anche il fardello della privacy sulle spalle dei singoli, che sono già sopraffatti dal gran numero di funzionalità disponibili su Facebook“.

Dà a siti come Facebook una scusa facile per dire che stanno facendo qualcosa per la privacy, ma lo scenario probabile è che poche persone conosceranno questa funzione e la useranno nella pratica“, ha sottolineato.

Chiamo caratteristiche come questa ‘privacy placebo‘ “, ha aggiunto Hong, “perché tranquillizzano le persone sulla privacy quando in pratica spesso fanno davvero poco per migliorarla“.

Il diavolo è nei dettagli

Fino a quando Facebook non pubblicherà lo strumento “Cancella cronologia”, è impossibile valutare come reagiranno gli utenti. Zuckerberg ha già avvertito che l’esperienza di Facebook potrebbe risultare peggiorata per chiunque attivi la funzione.

La possibilità per gli utenti di reimpostare i propri profili è un risultato positivo netto e ricorda strumenti simili per reimpostare gli identificatori pubblicitari sui sistemi operativi mobili“, ha affermato Joseph W. Jerome, consulente politico del Center for Democracy & Technology.

È una buona alternativa a un completo kill switch account“, ha dichiarato. “Dovremo vedere dove si troverà l’impostazione e quanto sarà facile accedervi.

La Clear History risponde a una particolare preoccupazione per la privacy degli utenti di Facebook“, ha detto Lorrie Faith Cranor, direttore del CyLab Usable Privacy and Security Laboratory di Carnegie Mellon.

Tuttavia, non risponde alle preoccupazioni sulla privacy che le persone hanno su altri aspetti del loro uso di Facebook, come le loro interazioni con la piattaforma e con altri utenti sul social stesso“.

L’ansia del GDPR

Tutte le piattaforme social sono senza dubbio preoccupate per le rigide regole sulla privacy che entreranno in vigore alla fine di questo mese nell’ambito del regolamento generale sulla protezione dei dati dell’UE“, ha osservato Carroll.

Il GDPR, la minaccia di un’azione congressuale e le cattive pubbliche relazioni hanno avuto un impatto su Facebook, secondo Carroll. “Li ha spinti a fare qualcosa di più che dire semplicemente ‘mi dispiace, e non lo farò più‘ “.

Facebook dovrà aspettare e vedere se la Clear History sarà sufficiente per tenere a bada i regolatori europei“, ha dichiarato Danny O’Brien, direttore internazionale di Electronic Frontier Foundation.

Le nuove regole GDPR che entreranno in vigore il 25 maggio non richiedono solo queste funzionalità – per vedere, eliminare e disattivare il tracciamento – ma anche un consenso proattivo da parte degli utenti“, ha dichiarato. “Facebook inizierà a chiedere il permesso di iniziare questo tracciamento o per default continuerà a raccogliere questi dati?

L’opzione “Cancella cronologia” di Facebook ultima modifica: 2018-05-10T15:58:08+00:00 da admin

Offriamo servizi SEO professionali che consentono ai siti Web di aumentare drasticamente il punteggio di ricerca organica al fine di competere per le posizioni più elevate anche quando si tratta di parole chiave altamente competitive.

Altre dal blog

Guarda tutti gli articoli